Segui

Perché se il prodotto non c'è non vengo pagato

Ogni job ha sempre un valore minimo e massimo indicato in cima. La paga di un job dipende dal numero di oggetti che si trovano e che si possono fotografare. Si tratta di un meccanismo alla base del funzionamento di BeMyEye, spiegato nelle istruzioni interne all'app e in corrispondenza di ogni task di "Prova presenza".

Il nostro sistema si basa sul principio di arruolare migliaia di persone e permettere loro di svolgere queste rilevazioni senza averle prima incontrate o selezionate. Affinché rilevazioni del genere possano essere acquistate dalle aziende nostre clienti devono essere giudicate attendibili.

Il 95% dei nostri Eye ha dimostrato di essere davvero professionale ma il sistema, per funzionare, deve essere tarato per gestire anche il 5% più "distratto". Diciamo che un Eye "distratto" arrivi all'ingresso di un supermarket in cui deve fotografare 12 prodotti. L'Eye "distratto" farebbe checkin davanti all'ingresso e poi potrebbe pensare: "Non ho voglia di fare tutte queste foto, dico che non c'è nessuno dei prodotti". Se non ci fosse quel meccanismo, l'Eye "distratto" potrebbe anche evitare di entrare nel negozio e fare upload con tutti NO alle prove presenza. In tal modo guadagnerebbe dei soldi per un'informazione falsa.

Il meccanismo di pagare in funzione del numero di oggetti che si trovano e fotografano può essere visto come una caccia al tesoro e crea l'incentivo a entrare nel negozio e cercare bene anche in quel 5% di Eye distratti.

Più avanti faremo in modo che anche se il prodotto è assente potremmo chiedere di scattare una fotografia del reparto per accertarci che l'eye sia andato nel posto corretto, ma purtroppo al momento non abbiamo trovato una strada che ci permetta di implementare quanto scritto e di raccogliere l'informazione desiderata. Ci stiamo comunque lavorando.

Questo meccanismo, insieme ad altri, fa si che i nostri clienti ritengano attendibili le rilevazioni del nostro servizio e, di conseguenza, permette agli Eye di avere dei Job.

0 Commenti

Questo articolo è chiuso ai commenti.
Powered by Zendesk